Alessandro Rivali, su «Libero» di oggi su Stefan Zweig ha modo di segnalare il suo «Demone di Nietzsche», fresco di pubblicazione per i tipi di Medusa.

Alessandro Rivali, su «Libero» di oggi su Stefan Zweig ha modo di segnalare il suo «Demone di Nietzsche», fresco di pubblicazione per i tipi di Medusa.


Goffredo Fofi, su «Avvenire» di venerdì 28 marzo, si chiede se ci sono ancora maestri. Se lo domanda parlando del ritratto di Ivan Illich che ne ha fatto Franco La Cecla. Sì, ci sono, ma sembra che ne stiamo perdendo lo stampo e soprattutto, che li stiamo sostituendo coi guru. Anzi, un solo guru per individuo… se stessi senza l’Altro. In poche righe Goffredo Fofi ci presenta un libro e anche un problema.

Goffredo Fofi, su «Avvenire» di venerdì 28 marzo, si chiede se ci sono ancora maestri. Se lo domanda parlando del ritratto di Ivan Illich che ne ha fatto Franco La Cecla. Sì, ci sono, ma sembra che ne stiamo perdendo lo stampo e soprattutto, che li stiamo sostituendo coi guru. Anzi, un solo guru per individuo… se stessi senza l’Altro. In poche righe Goffredo Fofi ci presenta un libro e anche un problema.


2 settimane fa with 2 note
Luigi Mascheroni, su «il Giornale» di venerdì 28 marzo, presenta una pagina di Gilbert Keith Chesterton tratta dal suo «William Blake».

Luigi Mascheroni, su «il Giornale» di venerdì 28 marzo, presenta una pagina di Gilbert Keith Chesterton tratta dal suo «William Blake».


Alessandro Zaccuri presenta sulle pagine di «Avvenire» di oggi «William Blake» di Gilbert Keith Chesterton. La traduzione è di Luana Salvarani. In libreria.

Alessandro Zaccuri presenta sulle pagine di «Avvenire» di oggi «William Blake» di Gilbert Keith Chesterton. La traduzione è di Luana Salvarani. In libreria.


Massimo Raffaeli su «Alias» di ieri, 23 marzo, parla del «Memorandum» di Robert Brasillach.

Massimo Raffaeli su «Alias» di ieri, 23 marzo, parla del «Memorandum» di Robert Brasillach.


365 copertine Medusa

Collana Filopógon

19. PERSIO, «Satire», 
Testo latino a fronte


Prefazione di D. Monda. A cura di M. Veronesi

2012 - ISBN 978-88-7698-250-7 - pp. 96. € 12

Si sa che Aulo Persio Flacco nasce nel 34 d.C. a Volter-ra, in Etruria, da una doviziosa famiglia appartenente all’ordine equestre. Amico fraterno di quel Lucano che darà a Roma uno dei maggiori poemi in assoluto, discepolo fervente e sodale devotissimo dell’insigne stoico Anneo Cornuto, pare che questo giovane introverso e sensibile sia vissuto in maniera virtuosa e austera, sempre prestando la massima attenzione a non contaminare le intenzioni e le azioni del suo rigido percorso esistenziale.

«O grande padre degli dèi, in questa sola maniera voglia tu punire i crudeli tiranni quando la brama terribile invade il loro animo, intrisa di ribollente veleno contemplino la virtù, si rodano per il rimpianto di averla abbandonata. O forse più cupamente gemette il siculo toro di bronzo e più aspramente terrorizzò le teste ornate di porpora la spada pendente dagli aurei soffitti, a paragone di colui che dice: «cadiamo, cadiamo nella rovina», e dentro sé impallidisce in segreto per ciò che la moglie accanto a lui ancora ignora?».

365 copertine Medusa

Collana Filopógon

19. PERSIO, «Satire», 
Testo latino a fronte


Prefazione di D. Monda. A cura di M. Veronesi

2012 - ISBN 978-88-7698-250-7 - pp. 96. € 12

Si sa che Aulo Persio Flacco nasce nel 34 d.C. a Volter-ra, in Etruria, da una doviziosa famiglia appartenente all’ordine equestre. Amico fraterno di quel Lucano che darà a Roma uno dei maggiori poemi in assoluto, discepolo fervente e sodale devotissimo dell’insigne stoico Anneo Cornuto, pare che questo giovane introverso e sensibile sia vissuto in maniera virtuosa e austera, sempre prestando la massima attenzione a non contaminare le intenzioni e le azioni del suo rigido percorso esistenziale.

«O grande padre degli dèi, in questa sola maniera voglia tu punire i crudeli tiranni quando la brama terribile invade il loro animo, intrisa di ribollente veleno contemplino la virtù, si rodano per il rimpianto di averla abbandonata. O forse più cupamente gemette il siculo toro di bronzo e più aspramente terrorizzò le teste ornate di porpora la spada pendente dagli aurei soffitti, a paragone di colui che dice: «cadiamo, cadiamo nella rovina», e dentro sé impallidisce in segreto per ciò che la moglie accanto a lui ancora ignora?».


L’articolo di Edoardo Castagna su «Avvenire» di ieri, 20 marzo, dedicato al «Memorandum» di Brasillach.

L’articolo di Edoardo Castagna su «Avvenire» di ieri, 20 marzo, dedicato al «Memorandum» di Brasillach.


Edoardo Castagna oggi su Avvenire sul Memorandum di Roberto Brasillach.


365 copertine Medusa

collana le Porpore

36. GERMAINE TILLION, «L’harem e la famiglia»

Introduzione di M. Calvo Pérez e A. Celli

2007 - ISBN 978-88-7698-134-0 - pp. 192. € 18,50

A metà degli anni 50 Germaine Tillion, che Tzvetan Todorov ha paragonato a figure come Romain Gary, Margarete Buber-Neumann e Primo Levi, torna, sopravvissuta a Ravensbrück, ai suoi studi etnografici. Lo fa con questo splendido libro sulle questioni dell’harem e dei rapporti di parentela nelle culture arabe del Nord Africa.

365 copertine Medusa

collana le Porpore

36. GERMAINE TILLION, «L’harem e la famiglia»

Introduzione di M. Calvo Pérez e A. Celli

2007 - ISBN 978-88-7698-134-0 - pp. 192. € 18,50

A metà degli anni 50 Germaine Tillion, che Tzvetan Todorov ha paragonato a figure come Romain Gary, Margarete Buber-Neumann e Primo Levi, torna, sopravvissuta a Ravensbrück, ai suoi studi etnografici. Lo fa con questo splendido libro sulle questioni dell’harem e dei rapporti di parentela nelle culture arabe del Nord Africa.


365 copertine Medusa

collana Hermes

22. ANDRÉ NEHER, «L’esilio della parola. Dal silenzio biblico al silenzio di Auschwitz»;

Prefazione di M. Cacciari; Postfazione di S. Quinzio

2010 - ISBN 978-88-7698-210-1 - pp. 240. € 19,50

Pubblicato per la prima volta nel 1970, e presentato qui in una nuova traduzione, questo libro è un grandioso esercizio di avvicinamento al Silenzio teologico, una pietra miliare irrinunciabile per una riflessione profonda sulle condizioni e sul destino del popolo ebraico e, di riflesso, di tutta la cultura occidentale. La Bibbia, nelle pagine di Neher, funge da filigrana per descrivere un incessante corpo a corpo con le pratiche umane più elementari: parlare, tacere, amare, odiare, soffrire. Sotto il segno di Giobbe, archetipo del giusto che patisce un’incomprensibile “congiura” ai suoi danni, ma anche sotto il segno di Saul, vero “Edipo ebreo”, e di Ezechiele, di Giona, di Abramo, di Elia, e di tanti altri piccoli o grandi protagonisti, Neher interroga le prove più dure e più feconde che hanno segnato l’esperienza biblica

365 copertine Medusa

collana Hermes

22. ANDRÉ NEHER, «L’esilio della parola. Dal silenzio biblico al silenzio di Auschwitz»;

Prefazione di M. Cacciari; Postfazione di S. Quinzio

2010 - ISBN 978-88-7698-210-1 - pp. 240. € 19,50

Pubblicato per la prima volta nel 1970, e presentato qui in una nuova traduzione, questo libro è un grandioso esercizio di avvicinamento al Silenzio teologico, una pietra miliare irrinunciabile per una riflessione profonda sulle condizioni e sul destino del popolo ebraico e, di riflesso, di tutta la cultura occidentale. La Bibbia, nelle pagine di Neher, funge da filigrana per descrivere un incessante corpo a corpo con le pratiche umane più elementari: parlare, tacere, amare, odiare, soffrire. Sotto il segno di Giobbe, archetipo del giusto che patisce un’incomprensibile “congiura” ai suoi danni, ma anche sotto il segno di Saul, vero “Edipo ebreo”, e di Ezechiele, di Giona, di Abramo, di Elia, e di tanti altri piccoli o grandi protagonisti, Neher interroga le prove più dure e più feconde che hanno segnato l’esperienza biblica


1 mese fa with 1 nota
365 copertine Medusa

collana Hermes

23. FRANÇOIS JULLIEN, «L’invenzione dell’ideale e il destino dell’Europa»

Postfazione di M. Porro

2011 - ISBN 978-88-7698-221-7 - pp. 264. € 23

La Cina non è mai stata così vicina. Mentre l’idea di Europa si allontana dai suoi stessi abitanti. Come pensa la Cina, al di fuori della facile identificazione con l’ubriacatura marx-leninista-maoista? Il grande sinologo e filosofo François Jiullien in questo libro non solo ci fornisce una risposta, ma ci aiuta a pensare a nostra volta l’Europa.

365 copertine Medusa

collana Hermes

23. FRANÇOIS JULLIEN, «L’invenzione dell’ideale e il destino dell’Europa»

Postfazione di M. Porro

2011 - ISBN 978-88-7698-221-7 - pp. 264. € 23

La Cina non è mai stata così vicina. Mentre l’idea di Europa si allontana dai suoi stessi abitanti. Come pensa la Cina, al di fuori della facile identificazione con l’ubriacatura marx-leninista-maoista? Il grande sinologo e filosofo François Jiullien in questo libro non solo ci fornisce una risposta, ma ci aiuta a pensare a nostra volta l’Europa.


1 mese fa with 1 nota
365 copertine Medusa

collana la Zattera

8. MICHEL FOUCAULT, «Biopolitica e liberalismo», introduzione di Ottavio Marzocca

2001 - ISBN 978-88-88130-21-7 - pp. 224. € 18

Letto a sinistra come una sorta di comunista senza comunismo, l’opera di Foucault attende ancora quella lettura senza preconcetti (sinonimo di liberalismo?), possibile, quando non necessaria, proprio a partire dai suoi scritti dedicati al «governo di tutti e di ciascuno». Alcuni dei quali sono stati qui pubblicati e tradotti e prefati da Ottavio Marzocca.

365 copertine Medusa

collana la Zattera

8. MICHEL FOUCAULT, «Biopolitica e liberalismo», introduzione di Ottavio Marzocca

2001 - ISBN 978-88-88130-21-7 - pp. 224. € 18

Letto a sinistra come una sorta di comunista senza comunismo, l’opera di Foucault attende ancora quella lettura senza preconcetti (sinonimo di liberalismo?), possibile, quando non necessaria, proprio a partire dai suoi scritti dedicati al «governo di tutti e di ciascuno». Alcuni dei quali sono stati qui pubblicati e tradotti e prefati da Ottavio Marzocca.


«Il Foglio» dell’8 marzo ha pubblicato la post-fazione al «Memorandum» di Robert Brasillach, accompagnata da una riflessione di Alessandro Giuli.

«Il Foglio» dell’8 marzo ha pubblicato la post-fazione al «Memorandum» di Robert Brasillach, accompagnata da una riflessione di Alessandro Giuli.


1 mese fa with 2 note

Lucetta Scaraffia sul «Sole24Ore» di oggi, 9 marzo, discute sull’eredità di Ivan Illich così come la vede Franco La Cecla.


1 mese fa with 1 nota
365 copertine Medusa

collana Argonauti

4. RICCARDO DE BENEDETTI, La politica invisibile di Maurice Blanchot

2004 - ISBN 978-88-88130-91-0 - pp. 144. € 14,50

Con una breve antologia dei ben 252 articoli scritti da Blanchot negli anni Trenta. Sono scritti celati dalla vulgata nostrana e francese perché depositati sulle pagine di quasi tutte le riviste dell’estrema destra non conformista del tempo. La loro rilevanza non è solo biografica, come non manca di sottolineare Christophe Bident, ma anche teorica; testimoniano, infatti, la continuità dei temi e delle prospettive di quegli anni con i problemi affrontati da Blanchot e dalla cultura francese in quelli successiva alla guerra.

365 copertine Medusa

collana Argonauti

4. RICCARDO DE BENEDETTI, La politica invisibile di Maurice Blanchot

2004 - ISBN 978-88-88130-91-0 - pp. 144. € 14,50

Con una breve antologia dei ben 252 articoli scritti da Blanchot negli anni Trenta. Sono scritti celati dalla vulgata nostrana e francese perché depositati sulle pagine di quasi tutte le riviste dell’estrema destra non conformista del tempo. La loro rilevanza non è solo biografica, come non manca di sottolineare Christophe Bident, ma anche teorica; testimoniano, infatti, la continuità dei temi e delle prospettive di quegli anni con i problemi affrontati da Blanchot e dalla cultura francese in quelli successiva alla guerra.


1 mese fa with 1 nota
blog comments powered by Disqus
1 2 3 4 »
theme by: heloteixeira
theme by: heloísa teixeira